BREVI, FLASH, ANNUNCI.....

..... ...... ......

17 ottobre 2017

Fwd: Comunicati CRAL EAV





Inviato da Tablet Samsung.

-------- Messaggio originale --------
Da: pasquale.castello@libero.it
Data: 17/10/17 12:49 (GMT+01:00)
A: Navarone <giovanninavarone@gmail.com>
Oggetto: Comunicati CRAL EAV

Ciao Giovanni, in allegato due nuovi comunicati del CRAL EAV per la cortese pubblicazione sul blog "Vesuvianando". Grazie,
Pasquale Castello

Fwd: Comunicati CRAL EAV





Inviato da Tablet Samsung.

-------- Messaggio originale --------
Da: CRAL EAV <comunicazioni@craleav.it>
Data: 16/10/17 21:00 (GMT+01:00)
A: NAVARONE GIOVANNI <GIOVANNINAVARONE@GMAIL.COM>
Oggetto: Comunicati CRAL EAV

15 ottobre 2017

Fwd: museo storico della moda e del costume teatrale





Inviato da Tablet Samsung.

-------- Messaggio originale --------
Da: Emilio Vittozzi <vittozzi.emilio@virgilio.it>
Data: 15/10/17 14:31 (GMT+01:00)
A: 'Giovanni Navarone' <giovanninavarone@gmail.com>, g.navarone@eavsrl.it, g.navarone@enteautonomovolturno.it, g.navarone@vesuviana.it
Oggetto: museo storico della moda e del costume teatrale

ALL'OMBRA DEL CAMPANILE DEL CARMINE: ARTE E MESTIERI TRA IERI, OGGI E DOMANI

La Giornata FAI di domenica 15 ottobre era incentrata nella zona di Piazza Mercato con visite alla Basilica del Carmine, alla Chiesa di San Giovanni a mare, alla Chiesa di Sant'Eligio, alla Chiesa di Santa Croce e Purgatorio al Mercato, all'Istituto Isabella d'Este Caracciolo, al Consorzio Antico Borgo Orefici, al Museo Storico della Moda e del costume teatrale.
A mio modesto parere quest'ultima tappa meritava una sosta non fugace…
Così ho visitato l'antica sartoria cine-teatrale di Vincenzo Canzanella in Piazza Sant'Eligio n.7 per entrare in un mondo fatto di… stoffe, bottoni, cappelli, abiti da sera, abiti storici, divise, scarpette degne di una Cenerentola senza tempo e senza età, gilet, cravatte, oggetti di scena.
A far da "padrone di casa" il garbato Vincenzo Canzanella nel museo vero e proprio mentre nel reparto degli abiti il "Cicerone di turno" era il gentile Davide, figlio del titolare: entrambi propensi a rispondere alle varie domande dei visitatori, a posare con loro in foto- ricordo.
Il Museo, unico nel suo genere, offre, infatti, a tutti la possibilità di passeggiare tra abiti serviti per opere liriche, rappresentazioni teatrali, spettacoli musicali, film: registi e costumisti di tutto il mondo attingono agli oltre 15.000 abiti dell'atelier.
Tra questi, abiti indossati da Claudia Cardinale, Rita Pavone, Mina, Patty Pravo, nell'Enrico VIII, ne "Il Gattopardo", nell'"Aida", nella "Norma", ecc. ecc…
Affidarsi alla rinomata "Sartoria Canzanella", di Vincenzo e figlio, significa indossare costumi nati dalla passione, dalla dedizione, dalla cura dei dettagli e dall'amore del particolare di oltre cinquant'anni di esperienza; non è difficile incontrare tra gli stands le studentesse dell'Istituto Isabella d'Este Caracciolo di Via Giacomo Savarese, con cui c'è un autentico feeling con la sartoria.
E poi artisti vari, sarti, costumisti, pittori, ballerini, scrittori, semplici curiosi tutti con il naso all'insù, ad ammirare tanta… bella roba, che ti porta in un mondo "fatato", dove si respira la polvere del palcoscenico…
Polvere di stelle alla "Sartoria Canzanella"…
I migliori Auguri a don Vincenzo ma, soprattutto, al suo successore, il signorile Davide!
Chi mi legge, se può, faccia un salto qui: non se ne pentirà…
Parola di Emilio Vittozzi

13 ottobre 2017

Fwd: Comunicati CRAL EAV





Inviato da Tablet Samsung.

-------- Messaggio originale --------
Da: pasquale.castello@libero.it
Data: 13/10/17 07:34 (GMT+01:00)
A: Navarone <giovanninavarone@gmail.com>
Oggetto: Fwd: Comunicati CRAL EAV

--
Inviato da Libero Mail per Android

-------- Messaggio inoltrato -------- Da: pasquale.castello@libero.it A: Navarone giovanninavarone@gmail.com Data: mercoledì, 11 ottobre 2017, 07:46PM +02:00 Oggetto: Comunicati CRAL EAV

Ciao Giovanni, in allegato tre nuovi comunicati del CRAL EAV per la cortese pubblicazione sul blog "Vesuvianando". Grazie,
Pasquale Castello

11 ottobre 2017

Fwd: INCONTRO CON L'AUTORE


---------- Messaggio inoltrato ---------
Da: Emilio Vittozzi <e.vittozzi@eavsrl.it>
Data: mer 11 ott 2017 alle 12:37
Oggetto: INCONTRO CON L'AUTORE
A: Giovanni Navarone <giovanninavarone@gmail.com>, g.navarone@eavsrl.it <g.navarone@eavsrl.it>, g.navarone@vesuviana.it <g.navarone@vesuviana.it>


INCONTRO CON L'AUTORE

Il Centro Sociale Polifunzionale di Portici, sito in Via Benedetto Croce,
 
ha organizzato Domenica 15 ottobre 2017, alle ore 17.00, la
 
Manifestazione "Incontro con l'Autore": Emilio Vittozzi intervisterà lo
 
Scrittore Tonino Scala, la cui ultima fatica libraria, "Felicissime
 
Condoglianze", è divenuta un film che uscirà in tutte le sale italiane a
 
partire da giovedì 2 novembre (e mai data è stata più adeguata...)

Al termine dell'intervista, un sobrio buffet e la vendita autografata di libri
 
di Tonino Scala (attualmente il totale supera i 30 titoli!).
 
--


Distinti saluti
Giovanni Navarone
 Circumvesuviana
Gestione Turni rete (GTR)
cell 3935452482 (81089 cod)


 

9 ottobre 2017

Fwd: Vi Prego Di Leggere...


---------- Messaggio inoltrato ---------
Da: Giovanni Tammaro <giovannitammaro1995@gmail.com>
Data: lun 9 ott 2017 alle 13:31
Oggetto: Vi Prego Di Leggere...
A: <fb@eavsrl.it>
CC: <carlo.vollono@enteautonomovolturno.it>


Vi Prego Di Leggere... 

Salve, mi chiamo Giovanni Tammaro, a Gennaio compio 23 anni ed utilizzo i vostri mezzi di trasporto dall'età delle superiori, se non anche prima, ma sporadicamente.
Prendevo il treno da Casalnuovo per arrivare a Cicciano, sei giorni su sette. 
Ci tengo a precisare la mia assidua compra dell'abbonamento mensile e dei biglietti casuali quando l'abbonamento non era in mio possesso.
In altre parole, sono sempre stato onesto con voi.

Due volte mi capitò, mentre ero diretto a Napoli, di non avere il biglietto perché nelle stazioni non c'era il bigliettaio e nella zona circostante (bar, tabaccherie) non avevano il biglietto da vendermi.
Come risolsi la cosa?
Notate cosa feci per essere onesto CON VOI:
Nel primo caso, acquistai il biglietto di 2,70 da una signora che aspettava il treno per Napoli a 3,00 (già mi aveva fatto il favore... Chiedere il resto che non aveva sembrava assai scortese dato che perfino i vostri bigliettai spesso e purtroppo non hanno il resto, tipo a Camposano, quindi perché scomodare una signora?).
Nel secondo caso, entrai nel treno (dovevo prenderlo e non potevo perderlo) e arrivai fino a Garibaldi, cosicché andai PERSONALMENTE io e mio fratello più piccolo (eravamo in 2) nella guardiola a dire che non avevamo il biglietto e che cercavo il modo di pagare il biglietto, seppur a corsa effettuata ( Chiamatemi pure stupido, avevo anche il passaggio libero al tornello per non pagarvi...) .
Morale? Mi hanno fatto una multa, CHE HO PAGATO, con una piccola mora.
Però, sono rimasto onesto.

Ora ho un' auto, vero, ma per alcuni miei servizi a Napoli preferisco prendere sempre i vostri mezzi, seppur molto casuali...
Prendo i vostri mezzi dalle due alle quattro volte a settimana.

Nel corso del tempo, avete cancellato il biglietto week-end, avete alzato i prezzi, insomma, avete cambiato le tariffe e gli orari, nonché le regole, come giusto che sia dato che siete i proprietari delle vostre linee, ed io ho sempre acquistato i vostri biglietti da EURO 2,70 (Andata e ritorno) pur non arrivando dalla luna, bensì da Casalnuovo.

Scrivo questa email perché sono libero di parola, vi ho sempre pagato, e non scherzo, possiedo vecchi biglietti che attestano ciò.
Sono di Napoli, a fare il furbo non ci vuole molto: basta scendere nelle stazioni senza controllori o nascondersi da essi camminando nelle zone opposte, entrare nei tornelli assieme a qualcun'altro e cambiare vagoni in continuazione per non pagarvi, ma ripeto: IO VI HO SEMPRE PAGATO.

Uno di questi giorni (come tanti avvenuti in passato) ho preso un biglietto come sempre da 2,70 (per prendere treno e bus) e purtroppo i mezzi non arrivavano a Napoli per un guasto tecnico...
Ok, vi do tutte le ragioni di questo mondo, il guasto ci sta ogni tanto... 
Ho anche salvato il vostro numero Whatsapp, ma i messaggi di avviso per guasti o ritardi non mi arrivano più e non reggerebbe la scusa "leggete gli avvisi" dato che sono scritti su fogli A4 occasionali nascosti in angoli della stazione dove la probabile lettura d'essi avviene dopo aver timbrato il biglietto...

UNA COSA CI TERREI A PRECISARE: Riguardate il vostro personale, perché c'è gente che ne ha bisogno di lavoro, e colui che gestisce Whatsapp si diverte solo a guardare gli stati delle persone, anziché lavorare come si deve... (in allegato vi ho posto, l'immagine da visualizzare, così che mi crediate, io non dico baggianate).

Decisi dunque di andare a Poggioreale (dove si interrompeva la linea) e veder come fare per arrivare a Napoli centro, magari con un bus, un taxi o altro...
Il treno per Napoli, ossia Poggioreale, per le 14:45 non arrivò.
Io sono tornato a piedi a casa, ho letteralmente buttato 2,70 perché il biglietto era timbrato e ho preso l'auto per arrivare con un ritardo di 40 minuti ad un appuntamento importante...

Ho chiesto un rimborso per il biglietto (ho allegato la foto del biglietto timbrato, fronte e retro) dato che non si trattava del prezzo di un caffé su cui si può soprassedere... (2,70)
Una persona che collaborava con voi mi ha messo a conoscenza che non si poteva effettuare il rimborso.


Ora, capisco del guasto, capisco dell'imprevisto, capisco la mancanza di fondi (per far aumentare il costo del biglietto agli onesti un motivo c'è...)

Ma io questo vedo: 

CHI PAGA, SPESSO NON HA IL SERVIZIO;
CHI NON PAGA HA SPESSO IL SERVIZIO.

(Non so se mi spiego...)

Avessi io quel posto di lavoro! (come controllore o bigliettaio) Li farei correre "Cù 'na man annanz e nata arret...", perché non possiamo avere disservizi per mezzo di chi non paga!

Capisco che la mancanza di servizi è scaturito da un personale menefreghista e poco laborioso e una popolazione furfante...

Ma se il treno non passa, il danno non lo sente poi così tanto chi non paga il biglietto, tanto per lui è "' na cos' e cchiù  " se passa...

LO SENTO IO.
LO SENTE CHI VI PAGA.

Detto ciò, io CONTINUERO' a pagare i miei biglietti per essere una persona dignitosa e moralmente onesta...
A voi do la possibilità di essere persone altrettanto dignitose e moralmente oneste, recando giustizia secondo i vostri parametri.
Vi lascio i miei recapiti, fate ciò che ritenete giusto secondo la vostra moralità, anche una spiegazione umana è gradita:

Giovanni Tammaro



N.B le mail le ho prese da internet, digitando soltanto su google "@enteautonomovolturno.it" e cercando in file PDF e siti di bandi e comunicazioni.
Non mi fido della gestione del vostro sito, perdonate la mia ( assai provata e credo giustificata) diffidenza nei riguardi della vostra organizzazione.

Mail priva di virus. www.avg.com
--


Distinti saluti
Giovanni Navarone
 Circumvesuviana
Gestione Turni rete (GTR)
cell 3935452482 (81089 cod)


8 ottobre 2017

Fwd: simoni si nasce





Inviato da Tablet Samsung.

-------- Messaggio originale --------
Da: Emilio Vittozzi <e.vittozzi@eavsrl.it>
Data: 08/10/17 14:59 (GMT+01:00)
A: Giovanni Navarone <giovanninavarone@gmail.com>, g.navarone@eavsrl.it, g.navarone@vesuviana.it
Oggetto: simoni si nasce

L.Carmignani – L.Tronchetti- R.Ghedini
"SIMONI SI NASCE"
Tre vite per il calcio
Goal Book Edizioni
€ 16,00

Ho "conosciuto" Mister Gigi Simoni nei giorni successivi al 14 ottobre 1999, quando, cioè, in un incidente stradale lungo la via Persicetana che da San Giovanni in Persiceto porta a Crevalcore, perse la vita suo figlio Adriano, di 33 anni: la sua motocicletta si scontrò con una Polo, sbalzandolo violentemente sul selciato e morendo dopo giorni…
Attestati di cordoglio arrivarono a Mister Simoni da ogni parte d'Italia: cordoglio sincero, collettivo.
L'Inter Club Salerno "Marcello Parisi", di cui allora ero Portavoce, invece del solito telegramma o della consueta corona di fiori, inviò un libro di preghiere. Dopo un po' di tempo il Presidente del primo circolo nerazzurro salernitano, Gianfranco Florio, ricevette una telefonata da Mister Simoni, che ringraziava tutti per il gesto di condivisione! Questo lutto non aveva colpito un "irraggiungibile", un divo borioso, ma l'amico della porta accanto, il dirigente che porta i figli in trasferta in pulman, un uomo normale: e quest'uomo normale, al posto del solito biglietto di ringraziamento, prendeva il cellulare e chiamava il responsabile del club che aveva inviato il plico… In un mondo fatto da "Lei non sa chi sono io…", Mister Simoni dimostrava così la sua grandezza di Uomo.
Poi l'incontro "de visu": il Piacenza, allenato da Mister Simoni, viene a giocare a Salerno con la squadra granata, in ritiro ad Agropoli: una delegazione dell'Inter Club Salerno "Marcello Parisi" Lo raggiunge in albergo, creando un'atmosfera serena, informale, amichevole, al punto che Simoni dimenticò di dare inizio all'allenamento pre-partita…
Poi un altro incontro, a Napoli, dove fu raggiunto da una delegazione di tifosi nerazzurri dell'Inter Club Salerno "Marcello Parisi", dell'Inter Club Ottaviano "Massimo Moratti" e dell'Inter Club Napoli "dal Vesuvio con Amore".
Sempre, e sottolineo sempre, Mister Gigi Simoni ha dimostrato una signorilità a molti sconosciuta… La stessa di Giacinto Facchetti e di Giovanni Trapattoni…
Il libro analizza Gigi Simoni giocatore, Gigi Simoni allenatore, Gigi Simoni dirigente. Perché l'uomo di Crevalcore ha avuto un passato in ogni settore sopracitato: da calciatore ha vinto una Coppa Italia con il Napoli (1962) e un campionato di Serie B con il Genoa (1972), indossando anche le maglie del Mantova, Torino, Juventus, Brescia; da allenatore ha conquistato 10 promozioni (record assoluto!), una Coppa Anglo-Italiana con la Cremonese (1992) e una Coppa UEFA con l'Inter (1997), la "Panchina d'Oro" (1997).
Ha avuto 262 compagni di squadra, ha allenato 607 giocatori, in una carriera lunga 62 anni: nessuno come lui è riuscito a lavorare per così tanto tempo e a ricoprire con successo tre ruoli diversi!
Il libro è formato da ben 320 pagine con note di Claudio Baglioni, prefazione di Alberto Cerruti, 23 capitoli, 10 divagazioni-approfondimenti, varie foto in bianco e nero ed a colori.
L'intero libro è estremamente interessante, piacevole ma è ovvio che a chi scrive son piaciuti, in particolar modo, i capitoli "Massimo Moratti", "Inter forever", "Leggenda nerazzurra".
A me è piaciuto, ed anche molto, per la verità…
Quante riflessioni mi son scaturite dopo la sua attenta lettura!
Quante ne verranno a chi lo leggerà?

EMILIO VITTOZZI
 
 

Fwd: 3 nuovi comunicati CRAL EAV





Inviato da Tablet Samsung.

-------- Messaggio originale --------
Da: pasquale.castello@libero.it
Data: 08/10/17 09:19 (GMT+01:00)
A: Navarone <giovanninavarone@gmail.com>
Oggetto: Fwd: 3 nuovi comunicati CRAL EAV

--
Inviato da Libero Mail per Android

-------- Messaggio inoltrato -------- Da: pasquale.castello@libero.it A: Navarone giovanninavarone@gmail.com Data: giovedì, 05 ottobre 2017, 06:25PM +02:00 Oggetto: 3 nuovi comunicati CRAL EAV

Ciao Giovanni, in allegato tre nuovi comunicati del CRAL EAV per la cortese pubblicazione aul blog "Vesuvianando". Grazie,
Pasquale Castello

7 ottobre 2017

Fwd: BRICKLIVE alla Mostra d'oltremare


---------- Messaggio inoltrato ---------
Da: <pasquale.castello@libero.it>
Data: sab 7 ott 2017 alle 13:16
Oggetto: BRICKLIVE alla Mostra d'oltremare
A: Navarone <giovanninavarone@gmail.com>


Biglietti acquistabili presso le sedi del CRAL EAV di Napoli Porta Nolana ed Agnano.
Ciao Giovanni, in allegato locandina BRUCKLIVE per la cortese pubblicazione sul blog"Vesuvianando"
Gazie, Pasquale Castello.

--


Distinti saluti
Giovanni Navarone
 Circumvesuviana
Gestione Turni rete (GTR)
cell 3935452482 (81089 cod)


 

6 ottobre 2017

Fwd: Convenzione Teatro Cilea





Inviato da Tablet Samsung.

-------- Messaggio originale --------
Da: pasquale.castello@libero.it
Data: 06/10/17 15:40 (GMT+01:00)
A: Navarone <giovanninavarone@gmail.com>
Oggetto: Convenzione Teatro Cilea

Ciao Giovanni, in allegato un nuovo comunicato del CRAL EAV per la cortese pubblicazione aul blog "Vesuvianando". Grazie,
Pasquale Castello